Torrente Ussita – 27/07/2014

Divertentissima uscita in forra con Claudio, Massimo, Simone, Filippo ed io.

Qualche dato utile per ritrovare la forra:
Localita’: Ussita, in provincia di Macerata, vicino a Visso.
Distanza da Roma: circa 2,5 ore di auto.
Partenza Forra (Coord. GoogleMaps): 42.946064,13.186988
Arrivo Forra (Coord. GoogleMaps): 42.945018,13.156312
Distanza: 2,6km in linea d’aria
Dislivello: Circa 80m, da 960m a 1040m.

Tragitto:
Venendo da Visso si entra in paese seguendo sempre la strada principale. Ad un certo punto la strada fa un’ampia curva a destra, in corrispondenza della curva c’e’ uno spiazzo. Prima di imboccare la curva si ha di fronte una stradina secondaria. La si segue e quasi subito si inizia a notare sulla destra lo scorrere del torrente oggetto della gita. Quando la strada si biforca e la diramazione a destra e’ chiusa da massi, si e’ arrivati…all’arrivo!
Qui si deve parcheggiare una macchina con i vestiti asciutti che saranno sicuramente molto comodi piu’ tardi. Una volta predisposto il tutto si abbandona la macchina con il cambio. Con le restanti (nel nostro caso una) si parte alla volta della partenza della nostra forra. Si ripercorre in senso inverso la stradina fino al curvone con spiazzo. Li si prende a sinistra. Si segue la via principale in direzione Calcara (si passa accanto allo stadio del ghiaccio). Al bivio per Calcara si prende a sinistra. Si incontra ancora un bivio e si prende a destra in direzione dell’Ostello della Gioventu’ Colorito (cosi’ si chiama). Al bivio successivo si prende a destra (a sinistra prosegue la strada per l’ostello) e dopo almeno 3 metri si parcheggia, la strada e’ chiusa da una robusta sbarra. Ci si prepara al meglio per una bella passeggiata e seguente bagno prolungato, si chiude la macchina e si parte. Si segue il comodo sentiero per circa 2,5 km. Dopo poco camminare si incontra ancora un bivio, si prosegue a sinistra. Il sentiero principale e’ evidente e deve essere seguito fino alla fine, quando si incontra ancora un cancello. Poco piu’ avanti sul sentiero si vede una costruzione in cemento. Si passa il cancello e subito a sinistra si prende un comodo sentierino in discesa. Pochi metri di fresche fratte e sei all’inizio della forra. Si presenta subito bene con una bellissima pozza ed una cascata altrettanto bella.

Note particolari:
Bella! L’acqua e’ freddissima, sembra ghiaccio appena appena sciolto e’ di rigore la muta. Le pietre sono scivolosissime, nemmeno le scarpe super-tecnologiche e specializzate da forra di Claudio riescono a far presa in maniera decente.

Detto questo non mi rimane di lasciarvi in compagnia delle foto che illustreranno meglio la forra ed il resto della giornata. Io mi intromettero’ solo per qualche breve commento!

Eccole…

Sosta per ammirare il panorama a Triponzo, lungo la strada per Visso.DSCF8310Panorama dal ponte di TriponzoDSCF8316Arrivo della forra, la strada sbarrata dai massi.DSCF8320Partenza della forra, a sinistra si prosegue per l’ostello, a destra si parcheggia e ci si prepara, la riga arancione sullo sfondo e’ il cancello.DSCF8322Pronti a partire!DSCF8325Bivio. A sinistra, mi raccomando.DSCF8333Bove presso monte Bove!DSCF8335Monte Bove sullo sfondo.DSCF8336Altro bivio, ma il sentiero principale non si puo’ confondere.DSCF8343Cascata del Pero. In questo caso non e’ salutare “cadere dal pero”!

DSCF8347Panorama della parete dove si butta il Pero, se strizzate l’occhio, in basso al centro della foto, si vede ancora la cascata.DSCF8348La camminata prosegue senza particolari difficolta’.DSCF8350Ecco il cancello che pone termine alla passeggiata. Prima del cancello, sulla sinistra, c’e’ un sentiero, non e’ quello giusto. Passate il cancello e troverete il sentiero corretto.DSCF8353Subito dopo il cancello, ecco il sentiero in discesa che porta alla forra.DSCF8356Per completezza ecco la costruzione in cemento che si vede imboccando il sentierino.DSCF8357Siamo alla forra. Ultimi preparativi.DSCF8361La prima pozza, bellissima quanto fredda.DSCF8362Talmente bella che merita un’altra foto.DSCF8368La breve discesa dopo la prima pozza. Le prime corde le abbiamo trovate la’. Sono fisse?!?DSCF8375Attrezzamento primo pozzo.DSCF8376Eccolo!DSCF8377Mentre scendo approfitto per una foto di gruppo.DSCF8378Ecco che scendono i miei amici.DSCF8390L’impressionante pozzo successivo.DSCF8393Ci sono strane erbe!DSCF8398La bellissima cascata vista dal basso.DSCF8402L’operatore al video che recupera la sua attrezzatura.DSCF8405La discesa con le gambe al fresco.DSCF8410Visto che e’ bella vediamo tutta la sequenza…DSCF8412Eccone un’altra.DSCF8413Ci siamo quasi.DSCF8415Arriva un altro avventuroso.DSCF8423Anche per lui c’e’ piu’ di uno scatto per celebrare degnamente la discesa.DSCF8425Ecco l’arrivo.DSCF8426…e un bagnetto, tanto per rinfrescarsi dopo la fatica!DSCF8427Ora scende anche Claudio, lo aspettiamo con ansia visto il vento freddo che tira qua sotto!DSCF8429Eccolo, elegantissimo tra le acque vorticose.DSCF8430Quasi ci siamo.DSCF8431Arrivato!DSCF8433Si prosegue con un saltino.DSCF8439Riguardiamoci il salto appena fatto, proprio bello.

DSCF8443Le rocce sono scivolosissime, sembra di andare sul ghiaccio. Ogni tanto ci si ritrova seduti senza volerlo.DSCF8449Un altro salto da attrezzare.DSCF8451Eccolo…DSCF8455La scesa…DSCF8461…con tuffo!DSCF8462Ecco un’altra scesa.DSCF8470Pausa preparatoria…DSCF8478…e tuffo nel gelo!DSCF8482Ecco ancora il resto del gruppo.DSCF8487Situazione intermedia.DSCF8491Ecco Massimo poco prima del salto, non se lo e’ risparmiato ma non sono riuscito ad immortalarlo.DSCF8493Pozzo successivo, sempre molto bello.DSCF8500Qua si vede meglio.DSCF8503Ecco l’arrivo alla base del salto.DSCF8505Altro discendente.DSCF8509Il salto da sotto.DSCF8513Saltino attrezzato con corda fissa munita di nodi.DSCF8520Acque vorticose.DSCF8527Foto a livello acqua gelida.DSCF8535Nonostante il freddo il buon umore non manca.DSCF8537Si prende il fiato e si traversaDSCF8540Eccoci, semi-assiderati ma contenti!DSCF8553Qua sembra semplice, ma le rocce scivolosissime lo rendono un percorso sfidante!DSCF8554Altro salto simpatico.DSCF8557Che scendiamo tutti con piacere e qualche brivido al momento del tuffo in acqua.DSCF8562Espressione felice e rilassata di Filippo all’uscita dall’acqua.DSCF8563Si prosegue, l’acqua non manca.DSCF8567Simone approfitta per un altro bagno.DSCF8569Pausa toboga con riprese video.DSCF8574Altro simpatico toboga.DSCF8578…e poi si prosegue.DSCF8584Mantenere l’equilibrio non e’ per nulla banale.DSCF8588Momento di frescura.DSCF8591Un ingorgo.DSCF8592Risolto presto e per il meglio con un bel tuffo.DSCF8599Pausa di riflessione?!?DSCF8601Si toboga? Si si!DSCF8603Ancora, partenza con la corda e poi salto nella pozza!DSCF8608Si toboga di nuovo!DSCF8612Si prosegue tra una scivolata e l’altra.DSCF8614Ancora qualche piccolo salto ma si inizia a poter camminare a fianco del corso d’acqua.DSCF8616Siamo arrivati in corrispondenza della Cascata del Pero. Andiamo a cercarne l’arrivo.DSCF8617Eccola!DSCF8621Foto ricordo nelle acque del Pero!DSCF8624Simone che sembra dire: “e ve lo avevo detto io che c’era il Pero”!?!DSCF8628Proseguiamo tra piccole pozze e pietre scivolose.DSCF8629Oramai la forra sembra finita, ma lei pare ignorarlo.DSCF8632Infatti ecco un altro salto. E anche un bel salto, anche se sarebbe da sistemare un po’ la partenza.DSCF8635Visto che bello!?!DSCF8638Toccante momento di raccoglimento in grotta!DSCF8642Altro toccante momento di contatto con la tecnologia!DSCF8645Arriviamo all’arrivo. Piove generosamente oramai da circa mezz’ora. I driver si cambiano velocemente e vanno a recuperare la macchina alla partenza. L’attesa sotto la pioggia perche’ le macchine ritornino a prenderci e’ il giusto coronamento per una giornata in acqua. Per fortuna il tempo e’ stato clemente con noi, quasi contemporaneamente al ritorno delle macchine e’ tornato un bel sole tiepido.DSCF8646Breve sosta al bar per un toast e poi via! Strada facendo abbiamo anche potuto fotografare le cascate delle marmore, sempre molto belle.DSCF8653Eccole nel pieno del loro splendore.DSCF8654Che dire di piu’, una forra bella, bella, bella! La consiglio, puo’ essere una esperienza completamente piacevole a patto non ci sia molta piu’ acqua di oggi e, soprattutto, se percorsa con una muta completa senza tener conto dell’eventuale caldo di stagione, perche’ l’acqua e’ veramente fredda e in molti punti ci sono delle correnti d’aria gelida!

Per ora quindi non mi resta che lasciarvi con un beneaugurante…Alla prossima!

Informazioni su fato63

Pratico la speleologia da qualche anno ormai. Mi sono finalmente deciso a tenere un diario delle uscite. Approfitto del blog per renderlo consultabile e commentabile.
Questa voce è stata pubblicata in foto, gita, torrentismo. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Torrente Ussita – 27/07/2014

  1. Claudio Fortunato ha detto:

    Come al solito ottima relazione. Bella uscita e speriamo di rivederci presto.

I commenti sono chiusi.