55° Corso SCR – Palestra Catillo – 18/10/2014

Uscita di corso in palestra a Tivoli. Sia Sabato che Domenica.

Questo fine settimana sono stato impegnato con il corso sia sabato che domenica. Sabato 18 Stefano ed io siamo i volontari per accompagnare Evelyn e Giulio alla uscita pratica in palestra di roccia. Come da tradizione SCR la palestra di roccia e’ il Catillo, appena sopra Tivoli. Stamane con Stefano ci siamo dati appuntamento a piazza Bologna e siamo andati assieme. Per dirla tutta gli ho scroccato un passaggio! Ecco il buon Stefano nella piazza di Tivoli sotto il Catillo, stiamo aspettando i nostri corsisti e gli  ho chiesto di accompagnarmi al bar. Una scusa come un’altra per fare una breve passeggiata gustandosi il bel sole.DSCF0394Mentre siamo al bar ci chiamano i nostri amici, hanno parcheggiato sotto l’arco e ci aspettano. Li raggiungiamo, prendiamo i materiali necessari, le nostre attrezzature personali e ci avviamo per la palestra. Eccoci arrivati e quasi gia’ pronti all’azione.DSCF0396Sistemiamo le corde, arrivo al frazionamento ed Evelyn si prepara a salire… DSCF0398.. .mentre Giulio si riposa all’ombra.DSCF0400La prima salita non si scorda mai.DSCF0402Ora tocca a Giulio.DSCF0405Al frazionamento.DSCF0406La giornata passa velocemente, voi non potete saperlo, ma tra questa foto e la precedente ci sono molte, impegnative, ore. Abbiamo fatto esercitazioni su corda ed armato altre vie. Abbiamo fatto pranzo e ripreso ad esercitarci. Qui Stefano e’ impegnato nell’opera di disarmo del traverso. DSCF0409Evelyn mentre continua caparbiamente a litigare con il croll che non ne vuole sapere di aprirsi. Oramai la notte e’ quasi arrivata. Finiamo smontando tutto e riportando tutto a casa, stanchi ma soddisfatti.DSCF0410Eccoci arrivati alla domenica. In effetti sono un imbucato in quanto non era previsto che andassi 2 giorni di seguito. Pero’ sono curioso di vedere come i nostri, speleologicamente parlando, teneri virgulti si districheranno con corde ed attrezzi. Stavolta vado con la macchina e porto con me Luna, la nostra adorata “cana”. Quando giungo al parcheggio solito sono gia’ tutti sul posto e si preparano a salire in zona operazioni. Eccoli radunati sullo spiazzo dopo lasciamo la nostra roba, che si stanno preparando. Francesco improvvisa qualche passo di tiptap per inaugurare degnamente la giornata!

DSCF0422I nostri “corsari” tutti belli pronti ed equipaggiati. Sono radunati per uno spiegone sull’utilizzo degli attrezzi mentre e’ in corso l’armo delle vie dove dovranno esercitarsi. L’occasione e’ ghiotta e non me la lascio scappare li intrappolo in una foto.DSCF0424Belle in posa prima delle fatiche.DSCF0428Iniziano i giochi.DSCF0429In fremente attesa, con Luna che si gusta il fresco all’ombra.DSCF0430Il buon Maurizio che aspetta pazientemente chi risale ed intanto controlla che Luna non voglia buttarsi di sotto.DSCF0431Oramai siamo in piena attivita’, chi sale, chi si prepara a farlo, chi attende il proprio turno. DSCF0433Max fa accoglienza a meta’ via.DSCF0434Anche Rosa e Cristina si sono attrezzate.DSCF0435Tutta una sequenza di risalite che vi mostro quasi senza commenti…DSCF0439
DSCF0440…piccole grandi vittorie!DSCF0442…l’infiltratoDSCF0445Fa capolino un sempre gradito SignoreAnzianoPintus!DSCF0448Fa caldo, un poco d’acqua serve proprio.DSCF0450Arrivo del ripetente al ripasso.DSCF0451Continuano le risalite senza sosta.DSCF0452In ogni punto c’e’ qualcuno appeso alla corda.DSCF0458Per fortuna c’e’ sempre tempo per un sorriso.DSCF0461Ascesa vittoriosa, il croll non l’ha avuta vinta! DSCF0464Dalle parti di Max c’e’ piu’ traffico che in autostrada.DSCF0467Veduta panoramica.DSCF0469Matilde col sorriso furbetto alla “guarda adesso che ti combino”!DSCF0471C’e’ anche chi non sta piu’ nei capelli dalla gioia.DSCF0473Sono arrivato fin quassu’. Anche queste son soddisfazioni!DSCF0476Cercare di convincere la roccia a spostarsi puo’ essere una buona tecnica, ma difficile da realizzare. DSCF0477Come gia’ dicevo, un bel sorriso ha sempre il suo perche’DSCF0483Luna che si gusta una porzione di coccole.DSCF0485Iniziamo a litigare anche col discensore. Ovvero, ora si scende.DSCF0486Ancora sorrisi, in lontananza si iniziano a vedere assembramenti pre-prandiali.DSCF0494Noi pero’ continuiamo ad esercitarci e scendere come se nulla fosse.DSCF0496Stavolta sono io in bassoDSCF0497Ancora pochi in zona pranzo pero’ il fuoco e’ acceso.DSCF0498Cercando di evitare le salsicce me ne vado a fare un giro per il resto delle vie. Un assembramento di corsisti in attesa. Non sembrano soffrire la fame.DSCF0499Ecco la via per la quale stanno aspettando.DSCF0500Mi sposto alla prima paretina dove trovo ancora un sacco di gente. C’e’ l’ottimo Pierleonida che fa la supervisione dal basso e Stefano che fa la “subvisione” dall’alto. Sono tutti impegnatissimi e sembra un delitto disturbarli troppo. Li avverto della pranzeria in atto e ritorno sui miei passi. DSCF0503Francesco e Luna si prestano per una foto.DSCF0505Raccolgo ancora un paio di sorrisi prima di ritornare alle vie di mia “competenza”.DSCF0506Qui, inaspettatamente, trovo ancora dei volenterosi che faticano sulle corde. Mi fermo ad aspettarli.DSCF0507La zona pranzo ora e’ gremita.DSCF0509Andrea arriva in un batter d’occhio, c’e’ Luna sotto che mi sta cercando.DSCF0511Vincenzina, altra instancabile, arriva.DSCF0512Ci facciamo ancora una discesa su corda, ma poi andiamo anche noi in zona pranzo per bere e gustarci un meritato riposo. Mi chiamano per le salsicce, nicchio, faccio finta di non aver sentito. Passa ancora un quarto d’ora. Mannaggia, le salsicce sono ancora li’. Sono 4 minuscole salsicce e sembrano aspettare proprio me. Altri pretendenti non sembrano esserci, mi sacrifichero’, alla faccia del colesterolo! D’altronde sono cosi’ piccole che le schiaffo facilmente tutte e 4 su una unica fetta di bruschetta. Durano il tempo di 4 morsi ed un bicchiere di vino. Ho appena finito che arrivano Carla e, nonmircordochi, che hanno fame e cercano le loro salsicce! Anche se mi era stato assicurato che mancavo solo io, vorrei sprofondare, le ho appena ingollate tutte! Oramai c’e’ poco da fare quindi indico agli affamati tutto il buon cibo che e’ ancora disponibile e continuo pure io negli assaggi. Sul tema del pasteggio modello campagolo vi mostro una serie di immagini di rilassante vita bucolica.DSCF0514SbraghetionDSCF0515Zona di ombra DSCF0516RelaxDSCF0517Ritratto di famigliaDSCF0519Rosa e Stefano prendono commiatoDSCF0522A stomaco pieno vengono meglio i sorrisi durante le risalite.DSCF0526Partenze decise con piglio oramai quasi professionale.DSCF0528Lo vedi che un panino fa miracoli?!?DSCF0529Tanti sorrisi, uno meglio dell’altro.DSCF0532Beh, a noi quando ce fate sali’?!?DSCF0536Foto Stefano-Bibbo-materialiDSCF0539Momento di riposo, tra un poco iniziera’ la gara. DSCF0543Stanche ma soddisfatte.DSCF0544Il piu’ soddisfatto, quasi da applauso.DSCF0545Zona gara tra entusiasti ed increduli.DSCF0547Ecco la gara in atto. Su una risalita da pochi metri si mette una carrucola in cima, uno speleo che sale da un capo della corda ed un discensore dal lato opposto con un volontario che cede la corda con oculatezza. In questa maniera si puo’ simulare una risalita di una lunghezza a piacere. In questo caso, credo, e’ di circa 40 metri. I 2 giovani della prima manche partono baldanzosi ma ben presto si accorgono che la corda non finisce mai! Finiscono quasi a parimerito con il tifo furioso da parte di tutti quanti. DSCF0553Recuperiamo le corde e sistemiamo tutto. Parte la seconda manche con Valeria e Matilde che si sfidano all’ultima pedalata. Qui sono pronte alla partenza, concentratissime.DSCF0558Pronte…Via!DSCF0570L’operatore al discensore se la ride. Alla fine anche loro finiscono quasi alla pari. Sono stati tutti e 4 bravissimi.DSCF0572Ma e’ stata proprio una bella giornata, devo tornarci!DSCF0574Un Ersimio gioioso di fine giornata ci sta tutto!DSCF0576Stefano che parte verso casa.DSCF0577Cristina con il suo “ospite” soddisfatto.DSCF0578Maurizio, solo soletto, disarma le vie mentre il sole tramonta.DSCF0582Si smonta il campoDSCF0583Ultime chiacchiere prima di chiudere.DSCF0584Alla fine dei lavori torniamo tutti assieme alle macchine. Dopo esserci cambiati ci contiamo, siamo rimasti in pochi, ma buoni. Decidiamo di scendere alla vicina friggitoria in quel di Tivoli per rovinarci un po’ il fegato e chiudere degnamente la giornata. Cosi’ facciamo con molta soddisfazione. Vi risparmio i particolari piu’ turpi e vi saluto con uno squillante “alla prossima”!!!

Informazioni su fato63

Pratico la speleologia da qualche anno ormai. Mi sono finalmente deciso a tenere un diario delle uscite. Approfitto del blog per renderlo consultabile e commentabile.
Questa voce è stata pubblicata in corso, palestra, SCR, speleo. Contrassegna il permalink.