Case Rosse di Segni – 17/01/2016

Visita ad una possibile grotta sotto Segni. Con Maria, Gianni. io e Luna.

La mattina Maria passa a prendere me e Luna sotto casa, poi andiamo assieme da Gianni. Lo troviamo gia’ sotto casa ad aspettarci. Una rapida colazione poi partiamo per la nostra destinazione. Eccoci in macchina.dscf3327 Luna e’ pronta per una bella corsa, intanto riposa tranquilla. dscf3328 La nostra meta e’ dopo Colleferro, andando verso Montelanico. Lungo la strada, sulla destra,  ci sono delle abitazioni di colore rosso, sopra di noi vedo Segni, da questo la denominazione di “Case rosse”. Svoltiamo e continuiamo sulla strada che dopo un poco diventa sterrata. Dove termina la parte tranquillamente carrabile, ci fermiamo e ci cambiamo.dscf3329 Luna ne approfitta per sgranchirsi le zampe.dscf3330 Una volta pronti e radunato tutto il materiale, ci avviamo.dscf3331 Pochi minuti di strada e ci siamo, ecco la nostra grotta, o possibile tale.dscf3332 Libero l’ingresso dai rami messi a protezione, tolgo le foglie ed entro. Maria mi segue. Si scende di un metro e si e’ nel piccolo ambiente che per ora costituisce la grotta. Dietro la schiena entrando vedo un approfondimento ma non e’ transitabile senza lavorarci. dscf3335Avanti a destra la base della saletta digrada e sembra probabile che la grotta continui in quella direzione. Controlliamo, c’e’ da lavorare parecchio per creare almeno un posto abbastanza comodo per lavorare. dscf3333Io sono impacciato nei movimenti perche’ sto’ smaltendo una dolorosa botta al bacino rimediata durante l’ultima grotta quindi, almeno in un primo momento, lascio a Maria l’onore e l’onere di scavare via sassi e controllare se c’e’ speranza di prosecuzione. Ne approfitto per fotografare l’ingresso da dentro.dscf3336Dopo le foto vado ad aiutare Maria ed insieme togliamo un bel mucchio di pietre, anche Gianni fa la sua parte, ci ha tirato giu’ uno zaino legato alla corda per recuperarlo. Noi lo riempiamo di sassi e quando e’ ben colmo gli urliamo di tirare su. Allarghiamo un poco ma ancora ce n’e’ da fare. Nel tentativo di capire se dietro gli scavi c’e’ qualcosa di buono per noi, passo a Maria la fotocamera che scatta un paio di foto mirando quasi alla cieca. Questo e’ quello che si vede…non molto!   dscf3339 Anche la seconda foto non scatena grande entusiasmo.dscf3351Continuiamo ad estrarre sassi. Facciamo almeno una decina di zaini ben colmi. Il lavoro sara’ ben lungo e non finiremo sicuramente per oggi…inoltre l’ora di pranzo si avvicina inesorabilmente e noi non abbiamo alcuna intenzione di lasciarcela sfuggire. Dichiariamo chiuso il cantiere per oggi. Torneremo sicuramente almeno una volta per continuare gli scavi e toglierci i dubbi su una eventuale prosecuzione.
dscf3357 Un saluto all’ingresso della futura grotta prima di andare.dscf3358 Luna salta pronta in macchina mentre noi ci cambiamo.dscf3361 Gianni e’ pronto anche lui.dscf3362 Maria pure, io non sono da meno. Per la destinazione non abbiamo bisogno di tante parole…Sbirra, aspettaci! dscf3363 Dalle Case rosse a Carpineto la strada non e’ brevissima, pero’ la percorriamo in un lampo con in mente la golosa immagine delle gustose fettuccine che ci attendono. Eccole, finalmente!dscf3365 Una ripresa dal basso per esaltarne la forma piramidale!dscf3366 Dopo il lauto pasto, siamo pronti al ritorno.dscf3368 Facciamo un giro di perlustrazione per Carpineto. Non lo abbiamo proprio proprio deciso, pero’ sbagliamo direzione ad un bivio e ci ritroviamo in una zona dove Gianni ricorda esserci delle grotte. Facciamo alcune soste per visionare alcuni buchi. Per cavalleria, quando ne troviamo uno poco piu’ lontano, mandiamo Maria a controllare…Alla fine non abbiamo concluso molto, pero’ il giro ha facilitato l’inizio della digestione. dscf3370 Luna non comprende molto tutta questa agitazione da parte nostra e ne approfitta per un sonnellino.dscf3372Una uscita breve ma sostanziosa. Il minimo sindacale per dichiararla una uscita speleo! Il ritorno a casa ad un’ora presta e’ una piacevole novita’. Alla prossima.

Informazioni su fato63

Pratico la speleologia da qualche anno ormai. Mi sono finalmente deciso a tenere un diario delle uscite. Approfitto del blog per renderlo consultabile e commentabile.
Questa voce è stata pubblicata in amici, esplorazioni, SCR, speleo, uscite. Contrassegna il permalink.