Fine della spedizione

4/1/1997 – Fine spedizione.

 

Sveglia con molta calma, si consumano lentamente le prime ore per lavaggi, colazione ed altro.

Alle 11.00 partiamo con le tre jeep per un giro. Ci dirigiamo verso Meo Vac, ma ci fermiamo non appena usciti da Yen Minh per esplorare un inghiottitoio. Lì ci fermiamo Giovanni, Traca, Stefano ed io, gli altri seguono la guida che vuole mostrar loro una grotta. Torno indietro un momento alle stanze con una jeep per prendere la trousse da rilievo, ma non controllo con attenzione e manca la fettuccia metrica, così quando ci troviamo davanti all’ennesimo sifone, dopo un centinaio di metri, e decidiamo di fare il rilievo, dobbiamo abbandonare il nostro proposito. Dopo questa avvincente esplorazione, essendo oramai ora di pranzo, ce ne andiamo al ristorante dove mangiamo uova e riso. A fine pasto Traca e Stefano vanno a fare un riposino; Giovanni ed io ci fermiamo ancora un po’ per berci un tè alla cicoria. Mentre degustiamo il cicorione vediamo passare Andrea che sta cercando alcune spazzole; ci spiega che gli altri, dopo aver visto un bucone erano al fiume a lavare le corde. Siamo andati anche noi, è stato molto divertente !!! Ad osservarci c’era mezzo paese. A fine lavaggio eravamo lavati anche noi e visto che stava calando la sera ed iniziava a fare freddo ci siamo allegramente diretti alle stanze per cambiarci ed iniziare a preparare la cena. Giovanni ci ha cucinato spaghetti con la verza e fettine alla pizzaiola. Dopo cena c’è stata un po’ di maretta, è venuto a galla il malcontento generale che aleggiava da qualche giorno; ne abbiamo discusso a lungo bevendoci sopra tre bocce di vodka e alla fine abbiamo cantato a lungo per la gioia dei nostri vicini.

5/1/1997 – Cuciniamo il porco !

 

Stamattina mi sono svegliato un po’ incriccato, pero’ oggi è domenica e c’è il mercato, così ci buttiamo con entusiasmo nel caos per fare acquisti. Abbiamo deciso di comprare il porco. Giovanni con Wine sceglie la bestia e verso le 11.00 si inizia a prepararla per la cottura. Durante i preparativi una sorpresa! Inizia a piovere e dobbiamo spostare il fuoco dentro una casupola. Alle 14.00 la maialina è stata impalata, ben condita e messa sul fuoco. Durante la cottura c’è chi gioca a carte, chi attende al porco, chi riposa, ma tutti indifferentemente bevono birra a più non posso. Dobbiamo scendere più volte a comprarla e abbiamo esaurito le scorte di qualche negozio. Alle 20.00 è tutto pronto. Stendiamo il porco sul tavolino e iniziamo a squartarlo. Uno dei capi del posto è venuto a trovarci, così gli offriamo un piatto di carne. Dopo questi compiti preliminari iniziamo l’abbordaggio, il risultato finale è che dopo venti minuti del porco rimane ben poco. Il capo, ignorato da tutti, ci lascia mentre noi continuiamo il baccanale. Non so come, non so perché ma ad un certo punto sono stato catturato e mentre gli altri mi trattenevano, Luca mi tagliava la barba lasciandomi solo il pizzetto. Dopo avermi così violentato abbiamo continuato a bere e a fare casino. Luca ed io siamo andati per le stanze ad imboccare tutti gli altri con una mistura di nostra creazione (vodka, gallette e marmellata). Stefano scappa in paese in mutande e maglietta per evitare l’assaggio della prelibatezza! Dopo aver terminato la nostra missione ci siamo ritirati ed in qualche modo siamo andati a dormire.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.